Dopo aver raggiunto il massimo di 19.918 dollari il 1° dicembre, la Bitcoin Era ha completamente ristagnato per consolidarsi tra i 18.000 e i 20.000 dollari. Ieri è stato registrato un minimo di 17.610 dollari, ma un rapido rimbalzo sopra i 18.000 dollari è stato presto registrato in classifica. Per quanto riguarda il prezzo, il mercato dei derivati di CME sta attraversando un periodo di scompiglio.

CME ha un interesse aperto piatto da ATH

L’interesse aperto di CME per i suoi futures regolati in contanti si è completamente appiattito dal 24 novembre. Dopo che il suo OI è salito a quasi 1 miliardo di dollari sui grafici, l’Open Interest si è consolidato nell’attuale range, mentre i volumi di trading suggerivano un calo di attività dopo la scadenza del contratto a novembre.

Inoltre, è stato anche osservato che anche i trader al dettaglio hanno diminuito le loro posizioni corte. Il calo degli short non ha suggerito un trend rialzista in rialzo, poiché queste posizioni erano probabilmente solo un arbitraggio tra lo spot e il mercato dei futures.

Allo stesso modo, anche il mercato delle opzioni Bitcoin CME sembrava perdere slancio. Secondo i dati, la metà delle chiamate erano già in the money per il mese. Il fatto sorprendente è stato che, nonostante i rendimenti, i trader non erano disposti ad assumersi maggiori rischi sui grafici.

Per capire la differenza, il mese scorso, solo il 30% delle posizioni era verso la fine del mese, ma a dicembre, il 74% delle posizioni era già sul mese vicino.

Il trading a pronti sta assumendo attualmente i riflettori del Leverage Trades?

Finché è durata l’ennesima corsa al rialzo, le operazioni di leverage sono state estremamente redditizie. Tuttavia, dall’ultima settimana di novembre, il rally ha subito un certo rallentamento. Con l’attività di leverage in calo, l’attività spot rispetto a Bitcoin ha raccolto la quota di mercato.

L’accumulo da parte delle istituzioni e lo hodling sono stati tratti comuni nel mercato, ma ora c’è anche la sensazione di tenere il Bitcoin a lungo fuori dalle borse. Così, ora le persone sono più inclini a tenere il Bitcoin per un lungo periodo, dato che c’è una busta di fiducia intorno ad esso, per quanto riguarda l’assenza di un declino massiccio.

Per il rilancio del mercato della leva finanziaria, il Bitcoin dovrà forse superare la soglia dei 20.000 dollari. Una nuova valutazione elevata di tutti i tempi collocherebbe l’asset in una regione di trading inedita, dove i trader cercherebbero di spingere la valutazione il più in alto possibile.

Qualsiasi recupero dei Futures e delle Opzioni dipende da una tale situazione, altrimenti un altro crollo massiccio dovrebbe manifestarsi nelle prossime settimane.